FANDOM


Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
Surak's Soul cover.jpg

Immagine della copertina

Autore(i): J.M. Dillard
Casa editrice: Pocket Books
Serie: Pocket ENT
Pubblicato: marzo 2003
Pagine: 218
Data Stellare: Sconosciuta (Sconosciuto)
Riferimento: ISBN 0743462807

RiassuntoModifica

Dalla copertina
Ti trovi solo, nei bui meandri dello spazio, circondato da alieni che non capiscono chi sei e cosa sei, e che non accettano ciò in cui credi. In queste circostante, un emotivo umano si sentirebbe perso, tagliato fuori, alla deriva, ma il subcomandante T'Pol è una Vulcaniana e i Vulcaniani controllano le loro emozioni. Però, nessun altro Vulcaniano ha servito a bordo di navi umane per più di poche settimane. Alcuni dicono che T'Pol ha smarrito la retta via, è davvero così?
Trascinata nuovamente in uno dei tentativi impulsivi del capitano Archer di effettuare un primo contatto, il subcomandante si trova in pericolo di vita. T'Pol reagisce, prende la pistola e uccide. Era un semplice atto di autodifesa. Ma è sempre così semplice uccidere? Ha per caso T'Pol dimenticato gli insegnamenti di Surak?
Determinata a perseguire le sue origini, T'Pol aborrisce la violenza. Comunica al capitano Archer che non ucciderà mai più - nemmeno se le venisse ordinato. Come Archer pensa, sta mettendo a repentaglio l'incolumità dell'intera nave?

Stralci tratti da fonti coperte da diritto d'autore sono incluse solo a scopo di recensione, senza alcuna intenzione di violare il copyright.

PersonaggiModifica

Hoshi Sato
Guardiamarina Travis Mayweather
Tenente Malcolm Reed
Comandante Charles Tucker III
Dottor Phlox


Romanzo precedente:
What Price Honor?
Romanzi
Pocket ENT
Romanzo successivo:
Daedalus

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale