FANDOM


Q Continuum as an empty road

Il Continuum in una forma adatta alla percezione umana

Q Continuum ranch house

Una rappresentazione simbolica dell'esistenza dei Q

Q junior trial

Alcuni Q in vesti da giudice

Aldebaran serpent

Q con le sembianze di un serpente di Aldebaran

Per l'espansione CCG con lo stesso nome, vedi CCG: Q-Continuum.

Il Q Continuum è un piano di esistenza extradimensionale abitato da una razza di esseri noti con il nome di Q.

I Q sono all'apparenza immortali e onnipotenti, possiedono l'abilità di teletrasportare e trasformare istantaneamente la materia in energia (e viceversa), così come hanno l'abilità di viaggiare nel tempo. Le loro abilità includono lo spostare intere cinture di asteroidi e stelle, creare linee temporali alternative e influire su stati di natura universali come la costante gravitazionale. Infatti l'unica volta in cui un Q si è mostrato incapace di fare qualcosa è stato nel momento in cui il Continuum lo aveva privato dei suoi poteri, o li aveva ridotti. (TNG: "Deja Q", "Una seconda opportunità", "Ieri, oggi, domani").

I Q si vantano di essere sempre esistiti, senza però spiegare in alcun modo la loro nascita. (VOY: "Questioni di Q-ore")

Basandosi sulle descrizioni di numerosi Q, inclusi il Q conosciuto più tardi con il nome di Quinn e Amanda Rogers (la figlia di due Q in forma umana), il Q Continuum è una società altamente ordinata, ma è anche il risultato di eoni di stagnazione evolutiva. In quanto immortali i Q hanno avuto modo di fare tutto e la loro onniscenza è diventata noiosa, con la conseguenza che Quinn, un filosofo del Continuum molto rispettato tra la sua gente, espresse il desiderio di morire, perché non aveva più alcuno scopo nella vita. Il Continuum tuttavia gli negò questa possibilità, adducendo la ragione che il suo gesto avrebbe causato il caos; l'influenza di Quinn tra i Q era tale che la sua morte avrebbe potuto avere conseguenze imprevedibili sulla società, il che era esattamente ciò che Quinn riteneva necessario affinché l'inattività del Continuum finisse.

Quinn fu imprigionato per l'eternità in una cometa errante per impedirgli di suicidarsi, dove rimase fino a quando fu accidentalmente liberato dall'equipaggio della USS Voyager nel 2372. Durante un'udienza atta a vagliare la sua richiesta di asilo politico, Quinn descrisse il Continuum come una sonnolenta stazione di servizio lungo una strada vuota in mezzo al deserto; sosteneva che quella strada avrebbe potuto portarli ovunque nell'Universo, ma i Q erano già stati dappertutto. In più ogni argomento vecchio e nuovo era già stato discusso, per cui la stazione di servizio era silenziosa, non era rimasto nulla da dire. Quindi Q osservò che l'essere costretto a rimanere in vita era per lui un pesante fardello, un fardello che non voleva continuare a portare. Q ribattè che la morte di un Q avrebbe creato il caos nel Continuum. Il Capitano della Voyager Kathryn Janeway si espresse in favore di Quinn, garantendogli asilo. Il giorno dopo Quinn si suicidò. (VOY: "Diritto di morte")

Come risultato del gesto di Quinn, il Continuum sprofondò in una devastante guerra civile che vedeva contrapporsi la "Fazione di libertà" ai Q più conservatori. Le due fazioni costruirono armi in grado di compromettere anche l'immortalità di un Q. Il fuoco di queste armi all'interno del Continuum provocava enormi danni al subspazio, causando l'esplosione in supernova di alcune stelle nello spazio normale. Alla fine il danno al subspazio fu tale che i Q fuori dal Continuum persero i loro poteri e la loro immortalità.

Per porre fine al conflitto e riportare un'era di pace, Q ebbe l'idea di accoppiarsi con il Capitano Janeway per creare un essere con i poteri di un Q e la morale, la coscienza e la compassione umane. L'equipaggio della Voyager volò attraverso una supernova per raggiungere il Continuum grazie all'aiuto della femmina Q che aveva perso i propri poteri e non poteva tornare senza l'aiuto della Voyager. L'equipaggio della Voyager, dotato di armi dei Q, presto ebbe la meglio sul nemico e fu chiamato un cessate il fuoco. Q si accoppiò con la femmina Q, anziché con il Capitano Janeway, e i danni al subspazio furono sistemati, rendendo nuovamente la Q onnipotente e immortale. (VOY: "Questioni di Q-ore")

Crescendo, il frutto dell'unione dei due Q divenne un combinaguai intergalattico. Fece scoppiare guerre tra popoli innocenti, spinse pianeti fuori dalla loro orbita, fece esplodere particelle Omega e portò la devastazione dove non avrebbe dovuto esserci. Sua madre lo ripudiò, umiliata dalle sue azioni. Q, tuttavia, continuò a seguirlo, ponendo rimedio a tutti i suoi disastri.

Seguendo i consigli del Capitano Janeway, Q elaborò una punizione per il ragazzo. Lo costrinse a bordo della Voyager privandolo dei suoi poteri. Junior, com'era chiamato dal padre, aveva una settimana di tempo a disposizione per diventare un buon cittadino, altrimenti sarebbe sarebbe stato costretto a trascorrere l'eternità come un'ameba opreliana. Junior si comportò bene per i primi giorni, finché rubò il Delta Flyer. Dopo che il suo amico Icheb rimase ferito, tuttavia, tornò a bordo della nave. Janeway lo costrinse a scusarsi con la nave che aveva attaccato, che in realtà era una messinscena di Q, intenzionato a mettere alla prova l'atteggiamento del figlio.

Quando arrivò il momento del giudizio da parte del Continuum, Junior venne giudicato ancora indegno di essere un Q, ma buono abbastanza per essere un Umano. Dopo questa sentenza Q minacciò di lasciare il Continuum a meno che a suo figlio non fosse stato concesso di rimanere. Alla fine il Continuum concesse di restituire i poteri al giovane Q a condizione che suo padre agisse in qualità di suo guardiano e supervisore in perpetuum, per sempre, o almeno finché il ragazzo non si fosse dimostrato meritevole. (VOY: "Q2")

Membri noti del ContinuumModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale